Husqvarna 701 Supermoto - Enduro

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito stesso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Husqvarna 701 Supermoto - Enduro

Arrivano anche a Roma le attesissime Husqvarna 701 Supermoto ed Enduro.
Motore mono strapotente e poco peso.

E’ questa la ricetta delle 701. Il loro motore monocilindrico 4 tempi di 690 cc sviluppa 67 cavalli e pesa solo 43 kg. Già questi numeri sono impressionanti. Sono inedite tutte le plastiche e i fanali (quello posteriore è a led e ha una foggia quadrata davvero minimal). Lo scarico è dedicato e la sella dà un’ergonomia parecchio diversa. Prima di tutto è gigantesca e va dal tappo del serbatoio (posteriore, da 13 litri) sino ai fianchi del radiatore.
Le Husqvarna 701 sono moto destinate all’utilizzo stradale, ma sanno anche divertire in pista (la Supermoto) e in fuoristrada,

persino se impegnativo (la Enduro). Per farlo sono state equipaggiate dalla nascita con un solido telaio in acciaio al cromo-molibdeno e con sospensioni di grande qualità (interamente regolabili). Il fornitore è WP, marchio che appartiene al gruppo KTM. Il telaio pesa 8,4 kg ed è vincolato al forcellone in alluminio che ferma l’ago della bilancia a 3,9 kg. Entrambe le versioni sono dotate di ABS Bosch 9.1 MP, che prevede anche la funzione Enduro e Supermoto, che lascia il sistema attivo sull’anteriore e disattivo dietro. L’ABS è in ogni caso anche disinseribile completamente.

701 SUPERMOTO

 Volete una moto agile in città come una 125, che sia anche facile e tremendamente efficace tra le curve? La risposta potrebbe essere proprio la Supermoto 701. Non ci sono altre moto in commercio altrettanto leggere (145 kg) e potenti (67 cavalli).
La Supermoto è rapidissima nello scendere in piega e ha un’aderenza pazzesca. La ciclistica sana infonde tanta sicurezza ed è quasi impossibile toccare i limiti di tenuta della 701. Per lo meno sulle pubbliche strade...
In pista le cose cambiano decisamente...
La Supermoto ha freni e sospensioni che consentono di martellare giri su giri senza il minimo affaticamento. 
E in kartodromo il grande mono è davvero esagerato. Ai medi spara della curve stile palla di cannone e regala wheeling esagerati con una facilità imbarazzante. Il motore non finisce mai e ha un allungo importante.
L’assetto è un connubio azzeccato tra impiego stradale sportivo e guida in pista, al punto che la 701 può a ragione essere considerata una delle moto di media cilindrata più efficaci nella guida sportiva stradale. Nei test si è dimostrata anche maledettamente veloce e rapidissima nel superare i 185 km/h indicati (in pista).
L’ABS in modalità Supermoto si rivela una manna dal cielo: evita il bloccaggio della ruota davanti, ma lascia quella dietro libera di spazzolare senza ritegno. Proprio come una vera Supermoto.

Proprio come una vera moto da Teppista !


 

 701 ENDURO

Ve le ricordate, le moto da enduro monocilindriche dei mitici anni 80 e 90? Ci facevi di tutto, ma per davvero. Lavoro, scuola, gite e soprattutto tanto sano divertimento a grufolare come maiali nel fango.
Erano buone sui sentieri delle nostre montagne, ma spesso diventavamo macchine da divertimento puro sulle dune di sabbia del vicino Nord Africa. Ecco, la Husqvarna 701 Enduro nasce con la medesima missione. Su strada scorrazza senza problemi, è potente (67 cavalli) e leggerissima (145 kg). Ma consuma anche poco (circa 20 km/l) e ha tagliandi da stradale (ogni 10.000 km).
Su strada la 701 Enduro corre forte e frena sicura, grazie all’ABS. Il motore regala un grande piacere, è sempre pronto in uscita di curva e ha un’erogazione esagerata. A parte qualche strappo ai bassi, ovvio per un mono di 690 cc, ai medi ha una spinta regolare e possente che prosegue con un allungo impetuoso fino a oltre 8.000 giri. Anche tra le bicilindriche sono poche le moto capaci di eguagliare queste prestazioni sui percorsi misti. Le gomme tassellate di primo equipaggiamento si comportano bene sull’asfalto asciutto, mentre richiedono prudenza su quello bagnato.
In fuoristrada la 701 diverte un casino. Sui percorsi rallistici va a nozze e procede sicura anche a velocità paurose (oltre i cento orari per capirci).Si guida bene in piedi, grazie ai convogliatori stretti, ed è fantastica da gestire col gas in uscita dalle curve. La nuova Enduro va molto bene anche sui percorsi enduristici. Le sospensioni sono scorrevoli e non richiedono interventi di sorta sulle regolazioni.Il serbatoio posteriore aumenta la trazione e consente alla 701 di scalare sentieri dalle pendenze disumane Con la Husqvarna 701 Enduro dimenticatevi pure furgone, carrello e complicazioni varie. 

Con lei si parte da casa e si comincia a esplorare. Se poi l’esplorazione vi porta lontano, tanto meglio!

 

 

JoomShaper